Vota!

Epepe: un romanzo che fonde incubo e realtà

Da “The Book Seeker” (Blogspot) Capolavoro della letteratura Ungherese, “Epepe” è il romanzo di maggiore successo dello scrittore Ferenc Karinthy. Il libro – contraddistinto da una copertina accattivante – è stato pubblicato per la prima volta nel 1970 in Ungherese e, successivamente, in molte altre lingue: l’edizione italiana è curata dalla casa editrice Adelphi. Uno scalo imprevisto Tutto inizia da un viaggio verso Helsinki, per un congresso di linguistica a cui il professor Budai deve partecipare. Dopo aver fatto uno scalo, il protagonista si addormenta in aereo e, al suo risveglio, anziché trovarsi...

leggi tutto...

Share |

Fonte originale: : ParmAteneo - 7 giorno/i fa