Vota!

Una censura lunga una vita

Ancora una volta la grande Repubblica Popolare ha messo in campo una delle sue forme di controllo sociale preferite, la censura. A pagarne il prezzo stavolta è Chloé Zhao, stella nascente del cinema internazionale che nonostante il grande successo – e il grande traguardo visto che è la prima donna di origine asiatica a vincere la categoria ad ogni corpo di premiazione  – si ritrova censurata dal suo paese d’origine. Ma in realtà questa condanna non è vezzo della sola Cina, anzi è una pratica che ha origine remote e che...

leggi tutto...

Share |

Fonte originale: : ParmAteneo - Tuesday, 25 May